Gli indirizzi Ip stanno per finire, come faremo?

Indirizzi Ip

Indirizzi Ip

Internet è ormai entrata stabilmente a far parte delle nostre vite al punto tale che non solo non riusciamo a fare a meno dallo stare connessi per diverse ore nel corso della giornata, ma soprattutto anche singoli utenti scelgono di avere un proprio indirizzo internet dove poter pubblicare notizie personali o aggiornamenti relativi a un argomento in particolare.

Questo, però, finisce per rendere un’operazione come la navigazione sul web una consuetudine, mentre tutti gli utenti dovrebbero tenere presente che una crescita così costante e impetuosa della rete può finire per creare una congestione che presto si potrebbe non essere più in grado a sopportare. Secondo una recente indagine effettuata dall’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni, infatti, le persone che sono connesse a internet nel mondo sono ormai due miliardi e questo parallelamente vede crescere anche il numero dei dispositivi che navigano più o meno quotidianamente sono impegnati nella navigazione portando alla fine dello spazio a disposizione nel web.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

Facebook vietato ai dipendenti della Regione Lazio

Regione Lazio

Regione Lazio

La concentrazione è un aspetto fondamentale per ogni posto di lavoro indipendentemente dal compito che si è chiamati a svolgere e uno dei rischi che si può correre per chi lavora in un ufficio trascorrendo tutta la giornata davanti al computer è di passare alcuni momento distratti dalla navigazione in internet non effettuata semplicemente per scopi legati alla propria mansione.

Sempre più spesso, infatti, è capitato di riscontrare che alcuni lavoratori passassero del tempo davanti ai social network e in particolare a Facebook per poter aggiornare il proprio profilo personale o chattare con gli amici ed è per evitare che situazioni del genere si continuino a verifixare alcune società hanno deciso di concedere comunque l’accesso a internet, ma di filtrare alcuni siti tra cui ci sono appunto quelli legati alla comunicazione con altri utenti. Si tratta di una decisione che ora è stata presa anche dalla nuova presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, nei confronti dei dpendenti acui ha proibito l’accesso a Facebook, una misura che andrà a colpire più di tremila persone che ogni giorno svolgono il proprio lavoro presso il palazzo a dodici piani posizionato nel quartiere della Garbatella.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark

Un dominio apposito per i siti porno

Navigazione siti

Navigazione siti

Uno dei timori principali delle famiglie nel momento in cui i figli navigano in internet è la possibilitò che possano entrare in siti dedicati soprattutto a un pubblico adulto ed è per questo che in alcuni casi si sceglie di introdurre un filtro al proprio pc per permettere di controllare meglio la navigazione.

Per cercare però di distinguere in modo particolare questo genere di siti, dopo diversi anni di attesa, si è finalmente arrivati a una decisione unico approvata dall‘Icann, l’organismo che ha appunto di gestire gli indirizzo web e che ha ora stabilito di introdurre un suffisso apposito per i siti che contengono materiale pornografico. Fino ad ora i principali oppositori di questa linea di tendenza erano i governi perchè ritenevano che una misura del genere avrebbe potuto spingere ulteriormente alla diffusione della pornografia online, ma probabilmente si è capito anche che questo avrebbe potuto portare a introiti economici visto che sono sempre di più gli utenti disposti a spendere cifre per poter visitare siti osè.

Leggi tutto »

  • Share/Bookmark